#CreareCambiamento

Video
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email

#DoOneBRAVEThing Italia - 32 nuove narrative contro la #radicalizzazione

In questo video Erica Caredda, referente italiana del progetto #DoOneBraveThing, racconta il percorso e i risultati delle attività portate avanti in Italia per conoscere e contrastare la #radicalizzazione e l'#estremismo violento.

Vogliamo ringraziare i ragazzi e le ragazze dei corsi di comunicazione di Università degli Studi di Palermo che hanno lavorato alle 32 campagne di sensibilizzazione.

#DoOneBraveThing: cambiamento sociale

Do One Brave Thing parla di cittadini comuni, ognuno di noi, sapendo quando è il momento di farsi avanti, di essere coraggiosi e sapere che le nostre voci, il nostro mondo, il nostro futuro sono importanti e ognuno di noi può giocare un ruolo nel plasmare il futuro – delle nostre vite, delle nostre comunità e paesi e del nostro mondo.

Guarda questo video. Guarda le sfide che affrontiamo, ma anche il coraggio di accettare quella sfida. Il coraggio che vive dentro ognuno di noi. E sia individualmente che insieme, siamo il cambiamento che vogliamo vedere nel nostro mondo – e facciamo una cosa coraggiosa!

Prospettive e contesto

VIDEO

Come è possibile apportare un cambiamento? - ecco le esperienze dei giovani di Dąbrowa Górnicza (Polonia)

Fatti coiinvolgere dalla storia dei giovani di Dąbrowa Górnicza (Polonia) che hanno organizzato il Festival dell'Empatia per prevenire la discriminazione e la radicalizzazione.

#DoOneBraveThing: cambiamento sociale

Abbiamo parlato con quattro giovani attivisti provenienti dalla Polonia e ha chiesto loro che cosa significa “cambiamento sociale” a loro, che cosa li spinge e in che modo hanno deciso di prendere al fine raggiungere i loro obiettivi.

Sintonizzatevi per ascoltare le storie:

  • Julia Kelsz, che ha co-fondato think-tank fare Importanti sprawy;
  • Hela Gil, lavoro attivista Wolontariat Równości (Volontari per l’uguaglianza);
  • Grzegorz Chodkowski, che ha lavorato per stabilire un Consiglio dei Giovani Comunale nella sua città natale di Kamienna Góra;
  • Piotr Nowak, direttore esecutivo del Consiglio nazionale della gioventù polacca.
Condividi questa pagina
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on whatsapp
WhatsApp
Share on email
Email